Francesco Cavalli

Francesco (Cick) Cavalli

MATEMATICA

Matematica e paradossi
 
Dalle tangenti alla quadratura del cerchio
 
Formule magiche
 
Matematica tra Sud e Nord
 
L'ultimo teorema di Fermat
 
Le leggi elettorali e il paradosso dell'Alabama
 
In difesa della matematica
 
La formula di Pick
 
I numeri di Fermat
 
Giochi matematici
 
A 300 dalla nascita di Eulero
 
Tartaglia e l'equazione di 3 grado
 

Nel 2011 ricorrono 200 anni dalla nascita di Evariste Galois, considerato unanimemente il padre dell'algebra moderna. Nato a Bourg-La-Reine presso Parigi, il 25 ottobre 1811 e morto a Parigi, in circostanze drammatiche, il 31 maggio 1832.

"Matematica sulle barricate", titolo di una sua biografia (Laura Toti Rigatelli, Sansoni, 1993), descrive molto bene la personalità di Galois.

Geniale: a poco più di 20 anni, senza aver potuto seguire studi accademici, risolve definitivamente un problema millenario. Dimostra che non esistono formule algebriche generali per risolvere equazioni di grado superiore al quarto.

Incompreso: Respinto due volte all'esame di ammissione dell'École Politecnique fu sostanzialmente autodidatta. La sua memoria sulla teoria delle equazioni non fu presa in considerazione dai maggiori matematici dell'epoca come Cauchy, Fourier e Poisson. Anche dopo la sua morte ci vollero parecchi anni affinché i suoi scritti fossero pienamente compresi

Rivoluzionario: la Francia viveva in quel periodo forti tensioni, dopo la restaurazione della monarchia che voleva far dimenticare la Rivoluzione. Galois si schierò decisamente con i repubblicani, partecipando a manifestazioni e moti anti monarchici, per cui fu anche incarcerato.

Sfortunato: trascinato in un duello per cause mai del tutto chiarite, morì in seguito alle ferite riportate, prima di aver compiuto 21 anni e senza che nessuno avesse riconosciuto il suo talento.